Stampa
Categoria: GUIDA LOCALE
Visite: 1951
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

PUNTA  DELLA  ROCCA

RIDOTTA

DELLA

ANNUNZIATA

    La Ridotta dell'Annunziata è parte dell'ottocentesco complesso di fortificazioni, istituite per proteggere militarmente il Regno d'Italia da Ponente. Dalla sua posizione, a sbalzo sulla strategica Punta della Rocca, fungeva da baluardo antemurale sulla strada per la Francia, a favore del massiccio Forte San Paolo, appollaiato sul  colmo del retrostante Colle.

    La fortezza è sorta sulle rovine di un monastero medievale, del quale ha conservato l'intitolazione. Oggi, il panoramico edificio è la prestigiosa dimora del Civico Museo Archeologico "Girolamo Rossi", nel quale è ospitata la sede della Sezione Intemelia dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri, la cui sede centrale è a Bordighera, sulla via romana, presso il Museo Bicknell.

    L'immobile, che negli Anni Ottanta, vantava la proprietà della Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Ventimiglia, è incorso nel progetto di centralizzazione degli apparati turistici regionali, finendo in appartenenza alla Regione Liguria, che lo tiene in appropriata considerazione. Nella struttura è ospitato inoltre l'opportuno alloggiamento del Lion's Club Ventimiglia.

 

 

  "A Ventimiglia,

.   la cultura ha come

   alleata 

.   una Ridotta

   determinata"  .

 

 

 

 GRIFFE PER LA RIDOTTA

Luigino Maccario - 2010

    Mentre il Civico Museo Girolamo Rossi ha trovato il suo logo distintivo nella trasposizione grafica della patera vitrea, il contenitore del Museo, ossia la Ridotta dell’Annunziata, non riesce a trovare un simbolo che lo caratterizzi.

    Sarebbe meglio dire che non ci si è ancora seriamente disposti a trovarne uno accettabile; uno che possa determinare il rappresentativo futuro di una struttura che tra breve vedrà stravolgere in positivo la propria esistenza strutturale.

    Fino ad oggi non esiste un logo per indicare la Ridotta dell’Annunziata, o meglio, se dovesse esistere facciamo conto di non saperlo, che è meglio, ma provvediamo in merito.

    Nel noto spot televisivo che recita:- In Valle d’Aosta la cultura ha un “forte” alleato -, ciascun spettatore riconosce immediatamente nei quattro massicci segmenti bianchi in sequenza arcuata il logo della struttura indicante il Forte di Bard, persino senza averlo mai visto fino ad allora; dobbiamo trovare un segno che ci sveli d’acchito come:”A Ventimiglia, la cultura ha come alleata una Ridotta determinata”, ovviamente parafrasando.

LA VOCE INTEMELIA  anno LXV  n. 5  - maggio 2010  - p. 5

 

LA RIDOTTA DELL'ANNUNZIATA 

SEDE  DEL  CIVICO  MUSEO  ARCHEOLOGICO

“GIROLAMO  ROSSI”

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Celebrazione ambientata del Matrimonio Civile

 

    Uno dei luoghi maggiormente panoramici, affascinanti, originali e avvalorati, sul territorio ventimigliese, è la terrazza aperta al piano terra, nella Ridotta dell’Annunziata.

    La Ridotta, incastonata sull’incantevole dirupato sperone di Punta della Rocca, nel piano dominante, dal 1989, accoglie il Civico Museo Archeologico “Girolamo Rossi”, dove sono esposti i reperti rinvenuti negli scavi della città romana di Albintimilium, dalla seconda metà dell’Ottocento; quegli stessi reperti che hanno formato le collezioni private, del tempo, che furono poi concesse al Comune ventimigliese, divenendone le sue pregiate "Collezioni Civiche".

    Lo scenario naturale che si può godere della terrazza è qualcosa di irreperibile in alcuna altra parte del mondo, mentre il clima che caratterizza il luogo è di una mitezza inimmaginabile, tolte le rare giornate ventose, comunque sopportabili.

    Date queste esclusive premesse; il Comune di Ventimiglia ha destinato un apposito luogo eletto alla celebrazione dei Matrimoni Civili di prestigio, considerata l’adeguatezza del salone, aperto nel monumentale portale della Ridotta.

    In data scelta, di sabato, una volta al mese; è possibile richiedere la cessione del diritto d’immagine e persino il diritto d’uso della terrazza, per celebrarvi il matrimonio e svolgervi il relativo rinfresco.

 

 

 M.A.R. Civico Museo Archeologico "Girolamo Rossi"