Ancöi l'è
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

 

   LA  VOCE  INTEMELIA

 

IL FONDO

luglio 2019

di Graziella Colombini Cortesi

====================== 

 

COTTON FIOC

 

     

      Starà veramente finendo l'era dell'usa e getta? Prossimamente saranno piatti, bicchieri e posate di plastica a vedere scritta la loro sentenza, sostituiti da cartone

       Ma intanto, come è noto, dal primo di gennaio non sono più prodotti né commercializzati i cotton fioc di plastica, sostituiti da versioni biodegradabili. Pare che i bastoncini pulisci-orecchie, dispositivo igienico tra i più controversi, deleteri ed inutili, siano al terzo posto nella classifica dei rifiuti presenti sulle spiagge e tra gli oggetti più inquinanti a livello mondiale, secondo dati di Legambiente, che periodicamente organizza ripuliture di litorali.

      Molto lieta se avremo un’estate più ecologica senza la sinistra presenza del maligno bastoncino. Confesso che la sua così massiccia presenza mi ha lasciato stupita e perplessa avendo utilizzato pochissimo l'attrezzo, utile come perfora-timpano, assolutamente sconsigliato dai medici perché contribuisce alla formazione del tappo di cerume e di usare invece il sempiterno metodo acqua e sapone, consapevole comunque che se la natura si è inventata il cerume sarà per qualche scopo utile al nostro corpo.

      Se vado poi con la memoria ai tempi quando i malefici bastoncini usa e getta non c'erano ancora, ho un vago ricordo di rare volte in cui, in caso di necessità, sulla capocchia dei fiammiferi veniva avvolto un sottile batuffolo di cotone. Cedo gratuitamente l'idea agli inventori all'opera. Un'altra forte perplessità è data dal fatto di non aver mai sentito la necessità di portare i cotton fioc tra gli oggetti per la spiaggia. La cosa mi fa sentire strana, diversa, e vorrei capire il motivo che spinge una massa così grande di persone ad andare al mare a pulirsi le orecchie per poi seppellire nella sabbia o gettare in mare l'attrezzo. O forse c'è un altro utilizzo a me nascosto? In effetti l'oggetto non risponde all'uso per il quale è stato concepito anzi, come già detto, è dannoso. Forse viene infilato in qualche altro orifizio? Il mistero è intrigante e chissà se la messa al bando di questo flagello dei mari riuscirà a svelarlo.

 

P.S. Concludo il capitolo "cotton fioc" con la foto simbolo dal titolo "Sewage surfer" ovvero "navigatore in acque reflue" e raffigura un cavalluccio marino che pulisce il mare trascinando un cotton fioc. Ne è autore il famoso fotografo Justin Hofman, scattata in Indonesia è stata finalista al concorso Wildlife Photographer of the year, premio annuale dedicato alla fotografia naturalistica.