Ancöi l'è
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

 

P R I M A     R A C C O L T A

 

VIVA  U  SCÖGLIU

    Al termine della Prima Guerra Mondiale, una frenetica affermazione dell’identità ventemigliusa, inserita nel preludio della locale “Bella Epoque”, ha messo in movimento la creazione di qualche canzone redatta int’u nostru parlà, come Angelina, che incontrava l’apprezzamento risoluto del pubblico.

    Dopo la fondazione della Cumpagnia, dal 1927, una serie di tali canzoni venivano scritte per essere cantate nel corso dei veglioni danzanti organizzati dai “Ventemigliusi”, come altre lo erano per essere cantate nel corso della Battaglia dei Fiori.

    La Seconda Guerra Mondiale ha sospeso, ma non interrotto la vena degli autori locali, che allora, trovarono modo di essere interpretati dalla Corale Femminile fondata, nel 1946, dal maestro Anacleto “Ginotu” Ughes, massimo produttore di canzoni e di ballabili.

    Erede di quella corale, dal 1978, la Cumpagnia Cantante, oltre al raffinato lavoro di ricerca nella cultura canora popolare, ha continuato a eseguire il repertorio d’autore, che consta in più di cinquanta brani, che la Cumpagnia d’i Ventemigliusi ha raccoltoi in un apposito quaderno di spartiti.

    Nel 1982, la Cumpagnia Cantante ha racchiuso in audiocassetta quattordici di quei pezzi, più significativi, arrangiati per l’occasione da Walter Franco.