Ancöi l'è
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

 

   LA  VOCE  INTEMELIA

 

IL FONDO

aprile 2021

di F.M.D.

 

 

====================== 

 

PANDEMIA e GOMITO

 

   

         In anatomia il "gomito" così viene descritto: «Articolazione dell'arto superiore che collega braccio e avambraccio. Ha due gradi di libertà e i movimenti che possono essere esercitati su di essa sono la flessione, la pronazione e la supinazione». A causa della pandemia il "gomito" è diventato un protagonista della nostra vita quotidiana. Infatti, chi si sarebbe mai aspettato che la parte di noi più "spigolosa", negli incontri giornalieri con altre persone, l'avremmo offerta, chi con grinta, chi con affetto, chi con cordialità, per un contatto fisico?

       E pensare che anche il galateo ci ha sempre condizionato nella vita quotidiana, infatti l'abbiamo sempre tenuto fuori dal tavolo, coi gomiti stretti al busto, a scanso di rimproveri da parte dei nostri genitori; ci voleva la "pandemia" per riammetterlo in "società".

       E pensare che nei secoli è sempre stato oggetto di critiche perché il gomito lo alzano gli ubriachi e danno di gomito i buontemponi e i semplici, quelli che "parlano con le mani".

       Non dobbiamo nemmeno dimenticare che l'olio di gomito rappresenta la fatica, attraverso la manualità del contadino, dell'artigiano, della lavandaia e della massaia. Ma può diventare anche un'arma se indirizzata contro lo stomaco dell'avversario del momento. Però, può anche essere arma di difesa per le donne, forse l'unica quando, specialmente nei mezzi pubblici, devono difendersi da "corpo a corpo" troppo ravvicinati e da odiosi palpeggiamenti. Spostandoci nel campo dell'umano vivere, giornalmente sgomitiamo per farci avanti, e così superare gli altri, per metterci in evidenza, trovare un posto magari saltando la fila; no, questo adesso non lo si può più fare, abbiamo la distanza imposta!